Domotica e automazione tra i banchi di scuola

Domotica e automazione tra i banchi di scuola

L’architettura e l’ambiente domestico non sono gli unici campi di applicazione nei quali domotica e automazione trovano spazio. Ma l’innovazione tecnologica permea la nostra vita in molti aspetti, soprattutto in questo periodo storico: uno di questi è anche l’istruzione.

La nostra risposta: Campus CAME

Campus CAME nasce nel 2013, in risposta all’esigenza di diffondere la cultura dell’automazione e della domotica a partire dalle scuole, e di farlo attraverso la tecnologia CAME. Il motivo? L’innovazione tecnologica, che tocca così tanti ambiti della nostra vita tutti i giorni, si ripercuote in misura sempre maggiore su temi attuali come il risparmio energetico, l’efficienza, il comfort, la sicurezza. Per questo, il ventaglio di competenze che un domani potranno essere utili sono sempre di più, ed è per questo che abbiamo deciso di supportare la formazione dei futuri professionisti con dei nuovi strumenti. Abbiamo deciso di farlo all’interno della scuola, la fucina del futuro, e l’ambiente più adatto ad accogliere questo cambiamento.

Come funziona

Il nostro progetto vuole coinvolgere una scuola superiore in ogni regione d’Italia, per un totale di 20 istituti tecnici e professionali, in modo da essere presenti anche nel mondo dell’istruzione sul nostro territorio. La formazione è mirata sia ai docenti che agli studenti, e passa attraverso l’utilizzo di strumenti come i pannelli didattici, supporti con dispositivi funzionanti su cui effettuare test di programmazione e cablaggio, che permette di passare facilmente dalla teoria alla pratica. E che, naturalmente, rappresentano il punto d’arrivo più all’avanguardia nella tecnologia CAME, in ambiti trasversali come domotica, sicurezza, antintrusione, automazione, termoregolazione, videocitofonia e videosorveglianza.

Cosa offre

E la formazione non si ferma solo in aula. Ogni studente delle classi coinvolte in Campus CAME compilerà un test sull’apprendimento tecnico ed uno sul potenziale attitudinale; chi riporterà il miglior punteggio avrà la possibilità di partecipare a due stage, insieme agli studenti scelti nelle altre scuole. Il primo stage si svolgerà nella sede di CAME, a Treviso, dove gli studenti avranno la possibilità di conoscere a fondo l’organizzazione dell’azienda, partecipare a gruppi di lavoro organizzati dai funzionari CAME e prendere coscienza delle fasi operative della filiera produttiva. Il secondo stage, invece, si svolgerà presso una delle sedi italiane di CAME o presso un installatore accreditato, per entrare a contatto con la realtà lavorativa che questa professione comporta, e vedere come si traducono nella pratica tutte le conoscenza acquisite fino a quel momento.

 

Sappiamo che Campus CAME è un progetto ambizioso e innovativo, ma siamo anche consci del ruolo che CAME ha sul territorio, non solo in Veneto, ma in tutta Italia. Abbiamo fiducia in un domani in cui i giovani abbiano maggior consapevolezza del mondo del lavoro, nel quale possano muoversi con sicurezza e consapevolezza, e che gli permetta di realizzarsi come persone e come professionisti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>