Come scegliere l’automazione per il cancello scorrevole

Come scegliere l’automazione per il cancello scorrevole

Motorizzando il cancello puoi valorizzare la tua abitazione e godere di tutto il comfort di entrare e uscire di casa premendo semplicemente un pulsante. Grazie al cancello automatico puoi dimenticare la fatica di scendere dall’auto – magari sotto la pioggia, nelle fredde giornate invernali o nella calura estiva – e spostare a mano ante spesso molto pesanti!

I varchi carrai nei contesti residenziali solitamente sono protetti da due tipologie di serramento: il cancello a battente o quello scorrevole, a seconda degli spazi a disposizione. I cancelli scorrevoli, di cui parliamo in questo articolo, sono da preferire a quelli a battente in caso di varchi estesi, accessi in salita e aree ridotte e insufficienti per permettere l’apertura di ante a battente. Sono diverse le soluzioni in commercio e possono essere usate sia nei nuovi contesti che nelle ristrutturazioni dove mancano le opportune predisposizioni.

Cancello scorrevole

In genere, i cancelli scorrevoli sono costituiti da un’anta singola che si apre a destra o a sinistra, scorrendo lungo un binario a terra. Per muoversi adeguatamente sia in apertura che in chiusura, l’anta necessita di uno spazio lungo e stretto. Tra le principali caratteristiche da tenere in considerazione nella scelta dell’automazione vi sono inoltre il peso, le dimensioni e l’utilizzo del cancello.

Date le numerose soluzioni per cancelli scorrevoli esistenti, conoscere le caratteristiche del proprio cancello è fondamentale per scegliere l’automazione più adatta sia a rispondere a specifiche esigenze funzionali che a garantire un funzionamento efficace, sicuro e duraturo del serramento.

In particolare, in base alle dimensioni e all’utilizzo del cancello, possiamo distinguere tra quattro casistiche:

  1. Cancello di medie dimensioni in contesto privato: in questo caso, è ideale una soluzione per uso residenziale in grado di movimentare cancelli fino a 400 kg e di 8,5 metri di lunghezza.
  2. Passaggi frequenti in ambiente condominiale: in caso di utilizzo intensivo, come nei contesti collettivi o condominiali, esistono soluzioni in grado di movimentare serramenti fino a 800 kg.
  3. Utilizzo speciale per grandi utenze: per applicazioni speciali e contesti multi-utenza, è possibile scegliere le automazioni progettate per serramenti di medie e grandi dimensioni da 10, 12, 18 e 22 q.
  4. Uso intensivo per serramenti di peso eccezionale: per cancelli scorrevoli di dimensioni straordinarie, sono presenti soluzioni in grado di movimentare serramenti fino a 35 q di peso.

Prima dell’acquisto, ricorda di verificare che l’automazione:

  • permetta di rispettare i parametri imposti dalle Normative Europee per avere un impianto sicuro, facilmente certificabile dall’installatore e a norma di legge;
  • sia dotata di sblocco esterno, che consente di aprire a mano il cancello in casi di emergenza, in particolar modo in caso di assenza di un alternativo passaggio pedonale;
  • sia predisposta, se necessario, per funzionare anche con le batterie di emergenza per garantire il costante funzionamento del cancello anche in caso di black out.

Sono varie le soluzioni disponibili per motorizzare il tuo cancello. Per questo, Came ti consiglia sempre di consultare il tuo installatore di fiducia per una corretta analisi sul posto e una valutazione personalizzata dell’automazione più adatta al tuo serramento.

Non dimenticare che la manutenzione periodica del cancello non solo allunga la vita dell’automazione ma è anche prevista per legge allo scopo di garantire la massima sicurezza di cose e persone. Scopri qui le norme della Direttiva Macchine e i sei controlli periodici consigliati per il corretto funzionamento del cancello.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>