Automazioni connesse: tutti i vantaggi di gestire e controllare il cancello con un’App

Automazioni connesse: tutti i vantaggi di gestire e controllare il cancello con un’App

Negli ultimi anni sentiamo parlare sempre più spesso di Internet of Things, in italiano Internet delle cose (un neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi reali), senza capire veramente che cosa significhi nella realtà.

Oggi è finalmente possibile godere nella quotidianità di tutti i vantaggi della connessione degli oggetti alla rete, a partire, per esempio, dall’automazione per il cancello di casa.

Pensate soprattutto a tutti i benefici nel poter aprire e chiudere il cancello della vostra abitazione semplicemente attraverso un’App. D’ora in poi, non solo potrete dotare tutta la vostra famiglia di un modo semplice e veloce per gestire il cancello quando siete fuori casa, ma potrete aprirlo anche in caso di emergenza e senza telecomando. Alcuni esempi?

03Pensate alla comodità di far entrare il corriere espresso in giardino mentre voi siete in ufficio, con l’App che avete scaricato sullo smartphone o sul tablet, per far depositare i vostri pacchi in un luogo sicuro. O a quella di non dover correre a casa e fare i salti mortali per aprire al vostro giardiniere. O ancora, a quella di poter far controllare da una persona di fiducia lo spazio esterno alla vostra casa in caso di allarme, mentre voi siete in vacanza.

Pensate semplicemente a quante volte voi, i vostri partner o i vostri figli, avete sbadatamente dimenticato il radiocomando a lavoro o in un’altra auto. Ecco, in tutti questi casi, è possibile comunque aprire e chiudere il cancello attraverso l’App, perché sappiamo bene che il radiocomando si può anche dimenticare, ma lo smartphone mai!

Oltre a tutti questi casi in cui l’App diventa utilissima, l’automazione connessa consente anche di gestire meglio la manutenzione del vostro cancello. Potete, per esempio, chiedere assistenza al vostro installatore di fiducia che, con il vostro consenso, potrà controllare rapidamente lo stato di funzionamento dell’automazione ed effettuare diagnosi da remoto. Non dovrete dunque più preoccuparvi  di segnare sul calendario i controlli periodici, perché sarà l’installatore stesso a ricevere la notifica per effettuarli.

Con le automazioni per cancelli intelligenti e, più in generale, con l’Internet of Things, è dunque possibile mettere la tecnologia a servizio delle specifiche abitudini di ciascuno di noi, guadagnando moltissimo in termini di tempo e di comfort.

img-02-300x175 Tutti questi vantaggi si possono ottenere con la nuova linea di automazioni connesse BXV e AXI per cancelli scorrevoli e a battente, targata Came, che rivoluziona il modo di gestire gli accessi di casa. Con l’App Came Automation (disponibile per Android e iOS), le automazioni vengono infatti connesse alla rete in modo sicuro tramite Cloud e possono essere gestite e controllate da remoto, comodamente da smartphone, tablet e PC, da qualunque luogo e in qualsiasi momento.

02BXV e AXI uniscono la tecnologia più evoluta a materiali leggeri ma resistenti e un design ricercato che le rendono adatte a ogni contesto abitavo. Consentono di ridurre di 10 volte il consumo di energia dell’impianto in standby e di scegliere accessori di sicurezza wireless Rio System (fotocellule, moduli per il controllo dei bordi sensibili e lampeggianti), senza bisogno di effettuare collegamenti via cavo, riducendo notevolmente i tempi e gli interventi di installazione.

Le automazioni diventano quindi intelligenti e iniziano a comunicare, compiendo un decisivo passo in avanti in quel percorso intrapreso da Came per offrire maggiore comfort, in cui l’innovazione è messa a servizio delle esigenze di tutti i giorni.

Per scoprire nel dettaglio come godere anche tu dei vantaggi delle automazioni connesse, contatta un nostro professionista qualificato.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>